Si è svolta domenica sui campi di Porto Mantovano la Final four regionale di volley under 14 femminile.Dopo 6 anni la provincia di Mantova è tornata così ad ospitare i vertici del volley lombardo, che molto spesso arrivano fino alla fine a giocarsi il titolo nazionale (Chioggia, 19 maggio)

Delle 4 partecipanti una proveniva dalla provincia di Milano (Essegibi Visette Volley Milano), una da Brescia (Industrial Frigo Bedizzole) e due dalla provincia di Varese, Progetto Volley Orago Uyba e Volley Gorla.
Al mattino si sono disputate le semifinali che hanno visto in scena al Palasport di Bancole il derby varesino. Se lo è aggiudicato solo apparentemente a sorpresa Gorla, che ha avuto la meglio per 3 1 (25 21 19 25 25 21 E 25 23) .Ad Orago è rimasto il nome ed il fantastico Palmares che ne ha fatto recentemente una delle società più titolate d’ Italia. Ma la squadra vista oggi è parsa piuttosto dimessa e non all’ altezza della propria fama, e con qualche segnale di nervosismo di troppo. Brava è stata Gorla ad approfittarne. Sul campo del Drasso si è svolta la seconda semifinale, ma secondo alcuni addetti ai lavori la finale anticipata. MILANO contro la sorpresa, la mina vagante, BEDIZZOLE. E la mina si è comportata come tale, partendo a razzo nel primo set fino a condurre 22 16. Qui però Milano ha registrato le proprie fila e forse Bedizzole ha peccato di inesperienza a questi livelli ed il set è terminato 25 23 a favore di Milano. Poco combattuti i rimanenti due parziali con Milano che li portava a casa 25 14 e 25 17.
Finale per il terzo posto , tutto tranne che di consolazione (metteva in palio il terzo pass per i nazionali, mentre le prime due vi accedono di diritto) ha visto sfidarsi Bedizzole ed Orago. Senza storia i primi due set che hanno visto Bedizzole primeggiare 25 9 e 25 8. Un leggero calo fisico e la forza di volontà di Orago hanno reso più combattuto il terzo parziale vinto comunque dalle bresciane col punteggio di 25 23. Da segnalare la prestazione monstre di Arianna Populini (che sia la famiglia??? La sorella maggiore Alessia milita in serie A nel club Italia, complimenti ai genitori..), autrice di 25 punti in semifinale e di 30 in finale, il che le ha fatto guadagnare il trofeo di migliore giocatrice della manifestazione offerto da Pezzini auto. Oltre a lei 16 punti di Andreis . Nelle fila di Orago 11 punti per Gazzani e 6 per Baratella
A seguire la finalissima, Visette Milano contro Gorla

.

Si è imposta Milano col punteggio di 3 0, 25 18 25 14 e 25 18.
Nulla ha potuto Gorla, (Prioschi 8 , Scaccia 10 ed il veloce centrale Groppo 9) contro le più organizzate e potenti milanesi, scese peraltro a Porto con i favori del pronostico. Pagliuca 14, Esposito 10 e Andò 12 hanno martellato le varesine sfruttando un gioco più vario e soprattutto una fisicità straripante . Complimenti ed in bocca al lupo per la fase nazionale, dove grazie al successo a Porto accederanno direttamente alla seconda fase
Foltissimo il pubblico accorso nonostante il tempo inclemente, anche a seguito del corso allenatori svoltosi in mattinata nella palestra di San Giorgio , a corollario della manifestazione.
LAZOMBA
Condividi l'articolo