Incredibile! Non esiste un termine più adatto  per descrivere la vittoria di questa sera di Euromontaggi,  che al termine di una incredibile partita ha la meglio sulla squadra trentina del C9 Pregis Arco Riva, scesa a Porto dall’alto della seconda posizione in classifica.
Squadra solidissima in ogni reparto quella trentina, specialmente in ricezione ed a muro,
e proprio grazie a  questi fondamentali comincia a spron battuto la partita, con le ospiti subito avanti 6 2  poi 11  7 per scappare fino al 20 12 , con coach Baldassari costretto a chiamare il secondo time out , ma senza sortire effetti particolari tanto che il set termina rapidamente 25 16 in favore delle trentine
Il copione sembra ripetersi nel secondo set , con Porto sempre sotto 6 8 , poi dopo aggancio 11 11 le ospiti trascinate da Rebecchi e con ottima regia di Corradini tornano avanti 14 15, quindi 17 19 fino al 19 21. Qui la partita però gira… Le ragazze della presidente Rossi prima agganciano con ottime percentuali al servizio le ospiti, poi, di cuore e trascinate anche da un gran tifo  hanno la meglio e si aggiudicano il set 25 22
Le trentine, punte sul vivo, iniziano ancora di gran carriera il terzo set (ottime le ospiti a muro..) e sono sempre avanti nel terzo set. 6 11, 8 12 fino al massimo vantaggio 13 18. Baldassari prova a rimescolare le carte, sostituendo Vecchi, stasera leggermente sotto gli standard cui ci aveva abituato, con Mazzola. Questo cambio, o più probabilmente uno strepitoso filotto di Morandini al servizio portano le ragazze di Porto ad agganciare prima e a superare poi, le avversarie 21 20. Sembra fatta quando il punteggio è 24 22, ma le trentine tornano in vantaggio e si prosegue punto a punto fino al 28 26 finale, un set che dura ben 39 minuti elettrizzando letteralmente tutto il folto pubblico.
Da segnalare al tal proposito la colorita e rumorosa presenza delle tifose “personali ” di Silvia Bulgarelli,  una rappresentativa delle giovanili del Virgilio in  divisa sociale presentatasi a sostenere la loro allenatrice con tanto di coreografia….
Quarto set che inizia in equilibrio ma con le ospiti che dopo aver perso due set da una formazione evidentemente sottovalutata, un pochino si innervosiscono, commettendo qualche errore che nei primi tre set non si era visto. 7 5 avanti Porto, 12 7 con Maghenzani e Bulgarelli  (anche di sinistro) che martellano le incredule avversarie 17 12 ed il set sembra vinto, ma qualche errore in battuta ed in ricezione permette il rientro 17 17, con un filotto dell’opposto ospite al servizio. Ma Porto non si lascia sorprendere e rimette il naso avanti,classifica-20 prima 20 17 poi 23 20  e dopo un quasi aggancio 23 22 chiude una partita incredibile con  una vittoria che forse mette la parola fine al discorso salvezza. Detto di una squadra attenta e tenace bisogna fare i complimenti a Maghenzani e Bulgarelli che con rispettivamente 20 e 19 punti hanno messo la maggior parte del fieno in cascina, ma notevole anche la prestazione di Campi con 12 punti. Incredibile è stato , per finire, anche il fatto di avere vinto pur facendo complessivamente un punto meno delle avversarie. Ma questa è la pallavolo….
Appuntamento la prossima settimana in trasferta a Maclodio,  Brescia,  in casa della Cenerentola del girone. Sarà meglio non sottovalutarla….
Lazomba